QUELLO CHE ANCORA NON SAI SUL MARKETING, TE LO INSEGNA UN UCCELLO

No, non ci sono doppi sensi nel titolo di questo post. È solo che la natura spesso ci stupisce e ci insegna molto, anche sulle discipline che abbiamo la presunzione di ritenere “umane” o peggio ancora “roba da aziende”.

Il marketing è alla base di ogni attività imprenditoriale e trovi dovunque volumi che te lo spiegano.

Leggerai o sentirai parlare di prodotto, prezzo, posizionamento, distribuzione, pubblicità; ma, se hai un’azienda, sei un professionista o un consulente lo sai, il problema è che, semplicemente studiando il marketing, non vendi di più o dovrai abbassare di molto i tuoi prezzi per vedere qualche cliente.

Ritengo tuttavia che ci sia un insegnamento fondamentale nel marketing che per me è stata una vera rivelazione; un cambio di prospettiva.

Un concetto che in aziendalese suonerebbe più o meno così: “per vendere è necessario crearsi la propria autorità sul mercato, in modo che siano i clienti a venire da te e non viceversa, in una relazione uno a molti”. Hai detto niente!

Per spiegartelo in maniera semplice, userò i miei soliti stratagemmi, derivati dalla mia breve esperienza di papà e ricercatore di personaggi di favole e racconti. Infatti ancora una volta è un libro che spesso leggo a mio figlio a fornirmi la chiave giusta per descrivere un principio. Anzi questa volta non è qualcosa di puramente inventato, ma il libro in questione riporta qualcosa che in natura accade davvero.

Ecco che allora che entra in scena, è proprio il caso di dirlo, un uccello. Guarda questo video.

Questo è quello che dice Wikipedia sul nostro ospite:

“L’uccello di raso, o ptilonorinco violaceo, è tipico dell’Australia orientale; di dimensioni simili a quelle di una cornacchia, è rivestito di un sontuoso piumaggio blu dai riflessi metallici, e appartiene alla categoria dei “verniciatori”. La sua caratteristica più interessante è il fatto di essere uno dei pochi animali capace di servirsi di un proprio utensile da lavoro: nel suo caso si tratta di un frammento di corteccia sfilacciata che usa per dipingere le pareti del suo viale con un liquido colorato, una sorta di vernice dalle tinte simili a quelle del piumaggio, ottenuta impastando con la saliva terriccio e sostanze vegetali. La costruzione dell’arena è effettuata durante il periodo degli amori e di anno in anno impegna i maschi nel restauro e nel progressivo abbellimento dell’opera, teatro delle vivaci danze nuziali e dell’accoppiamento, preceduto dall’offerta simbolica di una bacca alla futura partner. Al di fuori del periodo riproduttivo l’uccello di raso vive solitario e, mentre i maschi si occupano soltanto della loro “casa”, le femmine provvedono al nido e alla cura dei piccoli. Al gruppo dei verniciatori appartengono anche il giardiniere di fiamma (Sericulus aureus) e il giardiniere testadorata (Sericulus chrysocephalus), presenti in Australia e Nuova Guinea.”

 

Sul libro di mio figlio la cosa è posta in chiave divertente, ma fa capire meglio il concetto che ti voglio illustrare:

alcuni uccelli si preparano alla stagione degli amori, cercando di far risaltare le proprie qualità estetiche come la chioma, le piume, ecc… Lo fanno con grande sforzo e un po’ di invidia verso le femmine, in quanto ad esse questa fatica è risparmiata. Mentre si lamentano tra loro, si intrufola nella discussione un altro uccello, l’uccello di raso.

Egli è molto più rilassato perché non ha da preoccuparsi del proprio aspetto; ha infatti il suo sistema: prepara un giardino per la futura compagna, ma ci mette così tanta cura che il risultato è così bello, un luogo così invitante ed ospitale, che le femmine fanno a gara per venirlo a trovare. Addirittura è lui stesso che, alla fine, sceglierà la sua compagna fra le tante, porgendole una bacca.

Ecco un esempio di quello che significa, avere un sistema per creare una relazione uno a molti con i tuoi potenziali clienti. Prepari loro ciò che vogliono e lo sistemi nel tuo giardino.

Avrai da ridire che non tutte le sedi aziendali hanno un bel giardino e soprattutto i clienti non lo sanno e non gliene frega niente; non posso darti torto, ma internet ti può aiutare. Creare un blog in cui postare le tue opinioni, far conoscere la tua professionalità riguardo i problemi del tuo settore e sulle soluzioni che il tuo prodotto/servizio può fornire, potrebbe essere il tuo “giardino” da curare, e via via perfezionare, per poter attirare i tuoi clienti.

Così come fa l’uccello di raso, non hai bisogno di cercare uno per uno i tuoi clienti: una volta impostato, il tuo blog, va bene per tutti, anzi i lettori si autoselezioneranno perché interessati al tema trattato e potrai offrire loro la possibilità di iscriversi per ricevere aggiornamenti, inviare newsletter in target alle loro esigenze; come un bel giardino resta lì ed ha bisogno solo di essere messo in ordine di tanto in tanto, ma che venga un solo uccellino o tanti, per te non cambia nulla.

Credo che riflettendo su questo, costruendosi la propria autorità, rispondendo ai commenti sul blog, imparando dai feedback dei clienti, davvero si possa vendere di più e meglio, attirando al proprio sito persone veramente interessate agli argomenti trattati, e quindi alla tua attività.

Cosa ne pensi? Sotto c’è lo spazio per i commenti, potremmo approfondire l’argomento con nuovi ed originali contributi. Alla prossima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *