EVERNOTE: AGGREGARE MAPPE, FOTO E APPUNTI

Evernote1Credo ormai che per tanti, Evernote sia un’applicazione per mobile e per Desktop indispensabile per ottenere ottimi risultati in termini di organizzazione e produttività.

Si può utilizzare su Android, IOS, Mac e Windows e serve a raccogliere le note testuali, ma anche foto, pagine web, note vocali, file; se me ne sono scordata qualcuna è solo perché questo è l’uso più intenso che ne faccio.

È possibile organizzare le note in taccuini e tag per facilitare la ricerca, c’è un sistema per organizzare ogni singola nota come un promemoria e tutto quello che ti appunti sullo smartphone è sincronizzato immediatamente con il tuo desktop o su qualsiasi altro dispositivo su cui tu abbia installato l’applicazione ed abbia una connessione ad internet per visitare il tuo account.

Sicuramente il web è pieno di tutorial molto ben fatti per introdurre ad un uso anche professionale dell’applicazione e di tutte le funzioni che ho brevemente elencato. Ma nonostante ciò…

ho visto fior di professionisti utilizzare e perdere pezzettini di carta con preziosi appunti…

ho visto fotocamere compatte assegnare nomi illeggibili alle foto con enormi difficoltà ad essere ritrovate una volta scaricata la memoria della sd card sul computer…

ho visto smartphone con capacità elaborative 2-4 volte superiori a quelle di un desktop essere utilizzati solo per telefonate ed autoscatti con l’unico scopo di essere condivisi su Facebokk e Whatsapp…


Questa purtroppo è la realtà, abbiamo tanti strumenti comodi ma non li utilizziamo al meglio.

Ora, io spero che questo post raggiunga un consistente numero di commenti di protesta del tipo “ma che stai dicendo, questa gente la consoci solo tu”, “io utilizzo funzioni ben più avanzate di queste”, “sei superato”, “ma controlla l’ortografia dei tuoi post”.

Ok forse riceverò solo commenti come l’ultimo…

Comunque come in tutti i post, parlerò di una mia personale esperienza d’uso; di come ho aggregato una serie di funzioni per ottenere una procedura di lavoro molto semplice ma molto utile.

Questa procedura integra Evernote con la fotocamera ed il GPS dello smartphone. Beh sì se non hai uno smartphone con queste caratteristiche sei esonerato dalla lettura, oppure continua a leggere, magari ti viene voglia di comprarne uno.

In altri articoli, questo e questo, ho parlato di applicazioni che utilizzano il GPS; mi piace geolocalizzarmi , che ci posso fare?

Quindi, se non vuoi andare in giro con navigatore, fotocamera, e fogli di carta su cui annotare:

– nome file (o peggio ancora, foto n° uno del giorno xxx) – note – coordinate GPS -,

credimi ho visto anche questo, prosegui nella lettura.

Allora, veniamo al sodo, ti racconto come aggiungere ad Evernote una nota corredata di foto, appunti e che ti dica anche dove ti trovi. La cosa è molto utile se, come è capitato a me, devi fare dei rilievi lungo le strade, segnalare posti in cui hai svolto ricerche o lavori, ma anche per ricordarti i posti in cui sei stato e per i quali hai necessità di appuntare qualche pensiero. Un po’ come Foursquare, ma per uso privato.

Per prima cosa attiva la connessione dati ed il GPS sul tuo telefono quando sei nel luogo del delitto. Mi dirai che li hai sempre attivi, in particolare la connessione dati; io invece spesso li disattivo per risparmiare batteria.

Poi apri Google Maps (lo usi vero?) e attendi che il GPS ti trovi segnalandoti con il segnale azzurro.

Figura 1

Figura 1

Tenendo premuto il dito il più vicino possibile al segnale blu, ti apparirà in basso l’indirizzo e premendo su di esso la seguente figura

Screenshot_2014-02-18-10-49-41

Figura 2

Premi su Condividi e scegli Evernote-crea nota dalla lista (devi ovviamente avere già installato Evernote sullo smartphone).

Hai già creato una nota con un link a Maps, in cui potrai modificare il titolo ed aggiungere tutte le descrizioni che vuoi.

Screenshot_2014-02-18-10-57-11

Figura 3

In alto a sinistra noterai senz’altro l’icona con la macchina fotografica; selezionala per fare una foto di ciò che ti interessa di quel luogo e che vuoi ricordarti.

Abbiamo finito. Ti aspettavi altro? Semplice vero? Immagina di fare un giro in bicicletta, notare una chiesetta sperduta in campagna. Applica questa semplice procedura e anche dopo anni potrai ritornarci semplicemente aprendo la nota e cliccando sul link a Google Maps.

Prova, è come avere un dispositivo alla 007 sempre in tasca; personalmente mi è servita per ritrovare, a distanza di mesi, luoghi e monumenti per i quali avevo semplicemente raccolto alcune osservazioni utili.

Alla prossima.

 

5 pensieri su “EVERNOTE: AGGREGARE MAPPE, FOTO E APPUNTI

  1. Davide

    articolo facile facile da poter applicare alla prima occasione!!!

    ci aggiungo anche cose semplici semplici tipo il ricordarsi dove si è parcheggiata la macchina…

    un po’ da organizzare titolo e magari i tag

    Rispondi
    1. @gabriele Autore articolo

      Grazie per aver commentato un mio post. Aggiungi pure, il processo è limitato solo dalla nostra fantasia!
      Non avevo capito se il suggerimento riguardasse l’uso di Evernote o l’articolo stesso, ma dopo aver visitato il tuo sito penso di aver colto. Grazie, cercherò di farne tesoro.

      Rispondi
    1. @gabriele Autore articolo

      Mi fa piacere Paolo. Anche io uso il web clipper, sul mac e lo trovo molto comodo anche sul telefono android usando il browser alternativo dolphin con il plugin di Evernote

      Rispondi
  2. Pingback: PRODUTTIVI IL WEEKEND E MENO STANCHI DURANTE LA SETTIMANA | Il blog di Gabriele Tommasi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *